I biologi raccontano... Nel corso dei tempi, tutti gli uomini si sono interrogati sui fenomeni della vita e ne hanno dato diverse interpretazioni anche mitiche, filosofiche o religiose. La visione dei biologi appartiene alla scienza, ne segue i metodi e ne usa gli strumenti. I biologi osservano, confrontano, descrivono ed interpretano ciò che vedono, cercando verifiche e conferme anche attraverso moderni metodi di sperimentazione. L’interpretazione della vita fornita dai biologi è ispirata alla teoria dell’evoluzione biologica, che al momento è la più soddisfacente per spiegare molti dei fenomeni osservati.

Per descrivere i viventi, i biologi ne prendono in considerazione alcune proprietà fondamentali: tutti hanno una struttura organizzata in cellule; svolgono funzioni vitali quali la respirazione e la nutrizione; hanno la capacità di percepire e rispondere agli stimoli; presentano una grande diversità; hanno un ciclo vitale; si riproducono e trasmettono informazioni ai propri discendenti; scambiano materia, energia e informazione con l’ambiente; hanno potenzialità di evoluzione ed adattamento. La caratteristica prima, tuttavia, è il loro elevato livello di organizzazione, ordine e complessità, che continua a stupirci, emozionarci e ad alimentare grandi interrogativi che sono oggetto e stimolo per la ricerca scientifica odierna e del futuro.